Medici con l'Africa Cuamm

Gli alunni della scuola media hanno potuto approfondire la conoscenza dell’organizzazione non governativa Medici con l’Africa Cuamm durante i mesi di ottobre e novembre 2018. Due volontarie dell’associazione, la dott.ssa Chiara Paolin e la studentessa in medicina Federica Baggio, hanno incontrato i ragazzi delle classi prime, seconde e terze e hanno condiviso con loro gli obiettivi e i progetti dell’Ong e la loro esperienza rispettivamente in Tanzania e in Etiopia. I ragazzi si sono preparati all’incontro grazie ai docenti di lettere e attraverso la lettura in classe del libro “Due destini” che racconta la storia di due bambini che vengono destinati e concepiti in due parti opposte del pianeta. Rosa nasce in Italia, va a scuola e vive una vita come la immaginiamo qui. Meskerem invece viene concepito in Africa e per lui la vita è diversa, più difficile. Due destini lontani e che apparentemente non hanno nulla in comune, ma la passione per la vita e la speranza che caratterizzano entrambi li porteranno a incontrarsi. Il percorso si è concluso con l’elaborazione di riflessioni e cartelloni che sono stati esposti nell’atrio della scuola media. Grazie alle docenti di arte gli alunni hanno prodotto diverse decorazioni natalizie che sono state proposte alle famiglie durante i “visitoni” e i concerti di Natale. Le donazioni raccolte, corrispondenti a euro 718,25, andranno a sostenere il progetto “Prima le mamme e i bambini. 1000 di questi giorni”. L’obiettivo è quello di garantire interventi nutrizionali a sostegno della mamma e del piccolo nei primi 1.000 giorni, cioè il tempo che va dall’inizio della gravidanza fino ai due anni di vita. L’intervento intende raggiungere tutti e 7 i paesi dell’Africa sub-Sahariana in cui Medici con l’Africa Cuamm opera (Angola, Etiopia, Mozambico, Tanzania, Sierra Leone, Sud Sudan e Uganda), e si svolge in 10 ospedali e nei territori di riferimento.

icona

Alleghiamo la lettera di ringraziamento inviata dal dott. Carlo Girardi, Presidente del gruppo di appoggio di Bassano del Grappa.

la lettera di ringraziamento

Di seguito le foto dei lavori dei ragazzi  e la Gallery in formato pdf

 

 

 

icona 004        icona 005 

002 iconacuamm003 icona cuamm